MILANO: Carabiniere spara a pitbull dopo morsi, 2 feriti

Venerdì, 28 Maggio 2021 20:50

Carabiniere spara a pitbull dopo morsi, 2 feriti Per tutti lesioni lievi. Tensione nella notte a Milano

ANSA - MILANO, 28 MAG - Notte movimentata a Milano, dove in due distinte occasioni i carabinieri sono stati costretti a usare l'arma d'ordinanza per bloccare due aggressori molto diverse: prima un pitbull e poi un uomo con problemi psichici armato di due grosse roncole. Entrambi sono stati feriti ma le loro condizioni non sono gravi. Due vicende separate e accadute a chilometri di distanza, che si sono incrociate e sovrapposte solo per la concitazione delle ricostruzioni iniziali. Il primo intervento avviene all'una, quando due 23enni tedeschi fermano una pattuglia della compagnia Duomo in via Molino delle Armi per denunciare di essere stati rapinati poco prima in piazza Vetra da due magrebini che gli avevano aizzato contro i loro pitbull. La minaccia va oltre le intenzioni perche' uno dei due animali azzanna alla gamba destra una delle vittime, cui viene anche strappata la collanina d'oro. Nonostante il coprifuoco sia scattato da ore, alle Colonne di San Lorenzo ci sono centinaia di persone. I militari attendono l'arrivo di una pattuglia del Radiomobile di rinforzo e attivano i lampeggianti simulando un servizio anti assembramento che ha lo scopo di svuotare la piazza e rendere piu' visibili i due sospettati. Pochi minuti dopo i due vengono individuati, i carabinieri si avvicinano per identificarli e chiedono di legare gli animali a una ringhiera. Uno esegue l'ordine senza problemi, ma l'altro scaglia il proprio pitbull contro un militare, che viene azzannato al braccio destro e ad entrambe le gambe. La tensione sale, la concitazione alimenta l'insofferenza delle altre persone presenti, che insultano i due rappresentanti delle forze dell'ordine e gli scagliano bottiglie di birra. Il carabiniere tenta di difendersi dall'animale, prova a neutralizzarlo con lo spray al peperoncino ma e' tutto inutile, il pitbull non si ferma. A quel punto estrae la pistola e spara due volte, colpisce alle zampe il cane che scappa. Ma uno dei proiettili, rimbalzando sull'asfalto, ferisce di striscio alla gamba destra un italiano di 24 anni, e una estone di 31 viene raggiunta alla gamba da alcune schegge, non e' chiaro se di vetro, di proiettile o del selciato. Il primo viene trasportato al Fatebenefratelli e dimesso con una prognosi di 5 giorni, la straniera e' medicata al Policlinico con un quadro clinico apparentemente piu' problematico ma comunque non preoccupante. Intanto i colleghi del carabiniere ferito bloccano il proprietario del cane, un marocchino di 22 anni con numerosi precedenti per droga, reati contro la persona e il patrimonio. In tasca aveva uno spray urticante, 2 grammi di hashish e la collanina strappata poco prima al tedesco, a cui i medici del Fatebenefratelli hanno riconosciuto 6 giorni di prognosi per il morso del pitbull alla gamba destra. In ospedale e' finito anche il militare, tenuto in osservazione al Policlinico con "plurime ferite da morso di animale al braccio destro e ad entrambi gli arti inferiori". L'animale e' stato poi ritrovato in una clinica veterinaria, secondo quanto appreso e' in buone condizioni. L'unico che manca all'appello e' il complice del marocchino, che ha approfittato della confusione per scappare. Ma la notte non e' finita perche' alle 3, in via Sant'Arialdo, i carabinieri intervengono su segnalazione di una guardia giurata che si e' imbattuta in un uomo armato di due roncole che urla frasi senza senso. Anche stavolta il militare di turno prova invano a farlo ragionare, poi tenta senza successo con lo spray e quando l'esagitato si lancia in avanti per colpirlo con la lama, un altro carabiniere gli spara alla coscia sinistra per bloccarlo. Trasportato al Policlinico col femore rotto, si scopre successivamente che il 57enne e' in cura in un Cps per problemi psichici. Fonte ANSA 28-MAG-21

Pubblicato in Curiosità