Sun07122020

Last update03:48:14 PM GMT

Back operazioni GPG interventi delle guardie TARANTO:Beniamino, la guardia giurata di Taranto nominato Cavaliere della Repubblica: "Noi, eroi dimenticati"

TARANTO:Beniamino, la guardia giurata di Taranto nominato Cavaliere della Repubblica: "Noi, eroi dimenticati"

Beniamino, la guardia giurata di Taranto nominato Cavaliere della Repubblica: "Noi, eroi dimenticati" Vedi Link >>>

 

Eroi covid: medico Sacco, che soddisfazione!;lavoro solo a inizi

Milano, 3 giu. - "Che soddisfazione!" essere insignita dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, Cavaliere della Repubblica. Posso mettere un punto esclamativo? "Certo, perche' e' proprio una grande soddisfazione, per me ma soprattutto per le giovani ricercatrici precarie associate all'onorificenza". L'eroe covid in questione e' Claudia Balotta, docente in pensione dell'Universita' Statale di Milano che ha coordinato l'equipe dell'ospedale Sacco che ha isolato il ceppo italiano del coronavirus. "Ecco, spero tanto che questa onorificenza cambi le loro condizioni, e mi auguro tanto che sia un modo per far comprendere che la ricerca deve essere sostenuta e incentivata, per evitare, come e' successo in passato, che le nostre migliori risorse intellettuali vadano in altri Paesi dove sono da sempre molto apprezzate", dice all'AGI la professoressa Balotta. Fonte AGI (Segue) 03 GIU 20

Eroi covid: Laterza, noi vigilantes col timore di infettarci (2)

Taranto, 3 giu. - Laterza nasce infatti come giornalista per testate locali, strada poi abbandonata in cerca di stabilita'. "Le dico con tutto il cuore - afferma - che non rimpiango nulla. Oggi guardo i miei figli e sono un uomo felice, realizzato. Faccio la guardia giurata particolare, presto servizio negli ospedali della nostra citta'. Ogni giorno - prosegue - indosso la mia "divisa", e vado a combattere in prima linea, adesso piu' che mai, un nemico invisibile, che tutti temiamo, ma che tutti con grande coraggio e spirito di abnegazione, stiamo affrontando. Esprimo un grande ringraziamento al personale medico che vive in trincea oggi, in una guerra senza eguali nella nostra storia". "Abbiamo timore di infettarci, di infettare i nostri cari, abbiamo uno spirito di sacrificio altissimo, siamo sottopagati a causa di un contratto nazionale scaduto da troppi anni - scrive ancora Laterza a Mattarella -. Siamo una di quelle categorie lavorative che non ha potuto rimanere a casa, perche' offriamo un servizio di sicurezza fondamentale per il paese. Questo servizio che svolgiamo, sono sicuro che come me, moltissimi colleghi lo offrono sull'altare della patria, con altissimo senso del dovere, sentendo che il futuro dei nostri figli si basa sul nostro esempio, sul nostro spirito si sacrificio". "Lieti e orgogliosi" del riconoscimento di Mattarella a Laterza, si dichiarano infine i vertici dell'istituto Vis spa: "riteniamo che tale riconoscimento ripaghi l'impegno e la dedizione di tutti i colleghi di Beniamino Laterza". Fonte AGI 03 GIU 20

Eroi covid: medico Sacco, che soddisfazione!; lavoro solo a inizi (3)

Milano, 3 giu. - Professoressa, lei ha isolato il ceppo italiano, ma rispetto a quella scoperta cosa e' cambiato? Nel senso, e' vero come si sostiene da piu' parti che si sta verificando una mutazione o un indebolimento del virus? "Preferisco non commentare queste tesi, in quanto in assenza di dati completi e' difficile poter sostenere che si sia attenuato o anche se sia peggiorato. Per esempio - prosegue l'infettivologa - a marzo si diceva che il virus lombardo fosse peggiore di quello cinese, mentre oggi sembra che non sia cosi'; probabilmente il virus, che ha gia' compiuto i peggiori misfatti tra i soggetti piu' deboli, adesso va a colpire chi puo'", e cioe' "i giovani che sono pero' piu' in grado di affrontare la malattia, rendendola molto meno grave rispetto a quando si colpiva gli anziani o le persone piu' fragili". In ogni caso, sottolinea Balotta, "non facciamo un buon servizio alla collettivita' ed e' molto pericoloso far circolare questo tipo di informazioni", che potrebbero portare "a un rilassamento tale da far riemergere con virulenza il contagio e dar modo alla malattia di fare altre vittime", mentre la strada maestra e' sempre quella "del mantenimento della distanza sociale, l'adozione dei dispositivi di sicurezza individuale, il lavaggio delle mani". Certamente pero' con l'arrivo dell'estate "andra' sempre meglio perche' i coronavirus amano gli ambienti freddi e umidi, non quelli caldi e secchi", anche se "non abbiamo garanzie se tornera' o meno in autunno". Passata l'emozione del momento, "pensero' a come festeggiare: lei cosa mi suggerisce, si stappa una bottiglia di spumante in queste occasioni?", chiede e si chiede la professoressa. Poi una riflessione, "perche' davvero non mi piace e non sono abituate a comparire; pero' si', voglio rivolgere un pensiero al mio 'micio', che ho amato molto ed e' morto per un coronavirus dei gatti". Fonte AGI 03 GIU 20